Economia
L’idiozia al parcheggio. Così parlò il comune di Milano

L’idiozia al parcheggio. Così parlò il comune di Milano

Se la sera a Milano uscite in zona Garibaldi, dalle parti di Corso Como, è probabile che vi fermiate a cercare parcheggio lungo i Bastioni di Porta Nuova, la strada che unisce Porta Garibaldi e Porta Nuova. In genere quando uno deve parcheggiare l’auto si piazza nel primo posto libero, uno vale l’altro, ma non lungo i Bastioni di Porta Nuova, dove ci sono posti che valgono meno degli altri. Secondo il lato stradale e secondo l’orario.

Se venite da via Crispi, quindi per capirci vi trovate sul lato Carlsberg (se uscite in quella zona sicuramente conoscete il locale), il parcheggio vi costa 2euro all’ora per le prime due ore e poi 3 euro all’ora fino alle 19, mentre dopo le 19 2euro all’ora solo per le prime due ore e poi gratis fino alle 8 del mattino successivo. Tutto è spiegato più o meno chiaramente in questo orrendo cartello, difficile da interpretare per gli italiani, figurarsi per gli stranieri.

Tariffe parcheggio Bastioni di Porta Nuova – lato Carlsberg

 

Se invece vi trovate sull’altro lato della strada, cioè venite da Porta Nuova o piazza della Repubblica e siete sul lato di Eataly (che è poco più avanti in piazza XXV Aprile), i prezzi sono molto diversi. La sosta costa 1,20 euro all’ora dalle 8 alle 24, tariffa fissa e più semplice, indicata in un altrettanto orrendo cartello.

Tariffe parcheggio Bastioni di Porta Nuova – lato Eataly

 

La cosa ricorda vagamente il film Così parlò Bellavista, di Luciano De Crescenzo, in cui era un numero civico il confine che divideva il territorio su cui due diversi clan camorristici esigevano il pizzo. In questo caso il clan che riscuote è uno solo, il comune di Milano, e la linea di confine è quella della carreggiata, che divide in due la strada. Da un lato un prezzo, dall’altro un altro. Quindi se dovete sostare lungo i Bastioni di Porta Nuova vi conviene guardare l’orologio e fare due conti. Qui un breve schema con alcuni esempi per facilitare i calcoli:

  • Per un’ora di sosta conviene sempre parcheggiare lato Eataly (€ 1,20 vs € 2,00)
  • Per due ore di sosta conviene sempre parcheggiare lato Eataly (€ 2,40 vs € 4,00)
  • Per tre ore di sosta conviene sempre parcheggiare lato Eataly ( € 3,60 vs € 7,00)
  • Per quattro ore di sosta conviene quasi sempre* parcheggiare lato Eataly ( 4,80 vs € 10,00). *Quasi sempre” dicevamo, perché la tariffa standard da “2€/h per due ore + 3€/h per le ore successive” del lato Carlsberg cambia per la fascia oraria 19-24, trasformandosi in “2€/ solo per le prime due ora di sosta”, il che vuol dire che dalle 19 in poi si paga € 2,00 per un’ora e € 4,00 dalla seconda ora fino alle 8 del mattino successivo. Quindi:
  • se le quattro ore di sosta sono dalle 19 in poi, conviene parcheggiare dal lato Carlsberg (€ 4,00 vs 4,80). Ovviamente anche se le ore di sosta dovessero essere cinque, oppure tutta la nottata fino alle 8 del mattino (€ 4,00 vs € 6,00).
  • Se le quattro ore o più di sosta sono dalle 20 in poi, conviene sempre parcheggiare dal lato Carlsberg (€ 4,00 vs € 4,80).
  • Se invece le quattro ore o più partono dalle 21 in poi, torna di nuovo conveniente fare inversione e parcheggiare dal lato Eataly, perché anche da questa parte dopo la mezzanotte non si paga fino alle 8 del mattino successivo, quindi dal lato Eataly si paga € 3,60 contro i € 4,00 del lato Carlsberg.

Non so se tutto questo abbia senso, probabilmente no. Ma anche solo per curiosità sarebbe interessante che il comune di Milano spiegasse cosa c’è dietro tanta perversione, se è il risultato della scelta deliberata di qualcuno (e sarebbe interessante sapere chi è il genio) o se si tratta del fisiologico funzionamento ad mentulam canis della pubblica amministrazione.

Related Posts

Commenta

Your email address will not be published.

Luciano Capone


Nato in Irpinia, vivo a Milano, tifo Lazio. Ho provato a non fare il giornalista ma per adesso non ci sono riuscito, è insieme al Tressette la cosa che forse mi riesce meno peggio. Scrivo per Libero e Il Foglio. Se cercavi "Al Capone" hai sbagliato sito. Se cercavi "Lucky Luciano" pure.